E tu compreresti un’ auto usata?

Questa è la domanda che voglio farvi. Per molte persone la risposta è semplice; di sicuro lo è per tutti coloro che hanno avuto già un’ esperienza di questo tipo, sia essa negativa che positiva. Per altri rispondere a questo quesito non è poi così facile.

E tu compreresti un' auto usata?

Comprare un’ auto usata. Le domande, i quesiti più frequenti

Vorrei intanto dare un suggerimento a tutte quelle persone che non sono rimaste soddisfatte: non allontanatevi da questo tipo di mercato, molto spesso può essere estremamente conveniente, e non è detto che in futuro non potreste rimanere contenti dell’ acquisto di un’ auto usata o seminuova. E’ rivolgersi sempre ad una struttura qualificata che offra tutte le garanzie del caso ed un buon parametro per giudicare la serietà di un’ azienda, e certamente l’ anzianità di quest’ ultima.

Un altro consiglio che vale per tutti i timorosi, è quello di razionalizzare e non pensare che auto usata sia sinonimo di auto stanca e sfruttata oppure incidentata. Il mercato è estremamente vario e le vetture che vi sono immesse, lo sono per i motivi più vari e non perché difettose.

Se parliamo poi di vetture aziendali il cliente è ancora più tutelato; queste auto infatti sono coperte molto spesso ancora dalla garanzia della casa, ed hanno una percorrenza chilometrica molto bassa, il tutto accompagnato da una forte svalutazione rispetto al prezzo di listino a nuovo.

Questo significa che oltre ad avere un mezzo nuovo, aver risparmiato nellíacquisto, non subiremo la forte svalutazione che accompagna la vita dell’auto nel primo periodo.

Commenti

IVA AUTO AZIENDALI

Io non ho ben capito come funziona il discorso dell’IVA per le macchine aziendali. Mi spiego meglio: ai fini dell’imposizione diretta c’è la possibilità che l’acquirente privato di un auto aziendale sia poi costretto a versare l’IVA allíAgenzia delle Entrate? Se sì rispetto a quale valore? Vorrei che qualcuno mi spiegasse come comportarsi.

LA NORMATIVA PER LE AUTO

La normativa per le auto aziendali è identica a quella di qualsiasi altro bene accquistato in regime d’IVA.Quindi non c’è possibilità che l’acquirente privato si veda notificare dall’Agenzia dellíEntrate una cartella esattoriale per iva non versata,la stessa cosa vale se decidiamo comperare un mobile, un elettrodomestico, un computer o altro.
Un discorso diverso deve essere fatto per le vetture díimportazione, in questo caso il rischio esiste concretamente.

 

Ne ho già acquistate in passato; la migliore che ho avuto non ha avuto molta fortuna in quanto me líhanno rubata. Non ho remore nell’acquistarle soprattutto quando ho fiducia nel venditore e considerando che attualmente molti sono quelli che riescono a garantire il proprio prodotto.

LE AUTO USATE SONO IL CUORE…

Le auto usate sono il cuore del commercio dell’auto. L’onestà del rivenditore dice molto per il buon funzionamento del mercato e in ogni caso la professionalità di chi, del settore dell’auto usata ne ha fatto una scelta di vita, dovrebbe far stare molto tranquilli gli acquirenti. Diverso è, secondo me, il caso della vendita effettuata da privati che ledono il mercato e non danno alcuna garanzia sul prodotto messo in vendita.

I concessionari o Autosaloni hanno delle spese notevoli per poter far revisionare il veicolo e dare le garanzie di cui ogni acquirente ha bisogno e perciò non possono applicare i prezzi che fanno i privati con macchine scadenti e non sicure. Sono certo che chi comprando un’auto usata ha ricevuto solo problemi è colui che per risparmiare si è rivolto a privati venditori o a rivenditori che non sanno e non hanno diritto di fare questo lavoro.

Per fare un breve esempio sul modo di pensare che si ha sulla vendita c’è un portale che ha categoricamente deciso di non avere inserzioni di privati o di rivenditori non affidabili.